Più bio, meno solfiti

14 Marzo 2018

Si definisce un vino biologico quando risponde a determinate caratteristiche e la sua produzione segue delle normative che riguardano:

Il vigneto: nel quale devono essere presenti uve esclusivamente biologiche, ossia coltivate senza l’aiuto di sostanze chimiche ed organismi geneticamente modificati.

La vinificazione: deve essere eseguita solo con processi e prodotti enologici autorizzati da un preciso regolamento.

La definizione di “vino biologico” viene data da un organismo di certificazione specifico, che segue le normative imposte dalla Comunità Europea, e che controlla che il produttore rispetti tutte le normative, in tutte le fasi di realizzazione, dalla vigna alla bottiglia.

Per quanto riguarda i vigneti, è vietato l’utilizzo di:

  • Concimanti di sintesi
  • Diserbanti
  • Pesticidi
  • Fitofarmaci

La coltivazione biologica della vite è oggi sotto il controllo della Normativa europea, che però non regola ancora il processo tramite il quale l’uva si trasforma in vino, la vinificazione: non esistono infatti ancora divieti nell’uso dei solfiti.

Ma cosa sono i solfiti? E soprattutto, sono dannosi? I solfiti sono un composto sempre presente nel vino, perché frutto della fermentazione alcolica e quindi prodotto del tutto naturale; vengono però “aggiunti sotto forma di anidride solforosa per preservare il vino” durante le sue diverse fasi di lavorazione.

Al giorno d’oggi la loro presenza è segnalata sulle bottiglie solo se superiore a 10 mg/litro (e non solo nel vino) perché allergenici e tossici: sono loro la causa del mal di testa dopo una bella cena a base di pesce e vino bianco! Sono infatti molto più presenti nei bianchi, soprattutto in quelli dolci.

La nostra scelta di produrre dei vini senza solfiti nasce dall'esigenza di differenziarci dagli altri produttori di vino biologico e porre l'attenzione sulla ricerca e l'innovazione in questo contesto sempre più ricercato dai consumatori e in continua evoluzione.

La collezione Savian oggi, presenta due vini senza l'utilizzo di solfiti, un rosso Merlot e un bianco DOCG Lison, vini questi, nati dalla ormai esperienza ventennale nella produzione di vino biologico.

Brindare alla vita, mantenersi in salute nel pieno rispetto della terra che coltiviamo, specialmente la nostra terra, che da quasi 100 anni ci prestiamo a coltivare con passione e rispetto.