Bianco, rosso o bollicine? I migliori vini da regalare a Natale

11 November 2019

A chi di noi non capita di rimandare all’ultimo minuto l’acquisto dei regali di Natale perché non sappiamo cosa scegliere? Un maglione, un profumo, una sciarpa: la prima cosa che pensiamo quando compriamo un regalo è che dev’essere utile, ma non sempre la sorpresa si rivela azzeccata. Sbagliare è facile, soprattutto quando si tratta di abbigliamento o di prodotti per il corpo. Ma c’è una cosa che non passa mai di moda e, anzi, che ci permette di andare sul sicuro e di fare colpo: il vino. Non una bottiglia di vino qualsiasi. Perché non puntare sul vino biologico? Una scelta nuova, salutare e che sarà sicuramente apprezzata. Ve lo assicuriamo! Vi diamo alcuni consigli per aiutarvi a scegliere il vino giusto da regalare a Natale e da abbinare ai pranzi e ai cenoni, a seconda del menù.


Antipasti: un brindisi prima di sedersi a tavola

Un aperitivo mentre aspettiamo che sia tutto pronto e che arrivino gli ospiti è un ottimo modo per ingannare l’attesa e per fare un brindisi di benvenuto che dà il via alla maratona del cibo. Potete optare per le bollicine, ma anche per un vino bianco fermo. Un ottimo vino per l’aperitivo è il Prosecco Spumante Doc Extra Dry, un vino biologico, un intramontabile dal sapore delicato che arriva al palato in modo deciso. Se avete voglia di osare, vi consigliamo l’Evento Rosè Spumante Extra Dry, un rosè che colpisce per il suo colore rosso rubino, dal gusto delicato e che si abbina a qualsiasi tipo di antipasto. Se privilegiate, invece, i vini bianchi fermi, potete optare per un Pinot Grigio Doc Venezia, che si sposa benissimo con un antipasto a base di salumi e formaggi.


Primi: comincia l’esperienza di gusto

Cercate un vino elegante, strutturato e dal sapore morbido? In tre parole: Chardonnay Doc Venezia. Questo vino biologico è perfetto da abbinare a un primo, magari a un risotto di pesce o a base di erbe che dà ufficialmente il via al pranzo di Natale. In alternativa potete optare per le bollicine, scegliendo un Prosecco Spumante Doc Brut, un vino armonico dal sapore persistente, adatto per spezzare il gusto e sempre azzeccato. Per i primi più corposi o a base di carne potete optare per un Refosco dal Peduncolo Rosso Doc Lison Pramaggiore: le sue sfumature di frutta di sottobosco e il leggero sentore di pepe regalano una vera e propria esperienza sensoriale.


Secondi: carne o pesce?

Qual è il menù? Non c’è problema, la scelta devi vini per i secondi è ampia. Tra le proposte per andare sul sicuro c’è il Cabernet Franc Doc Venezia, un vino biologico «aristocratico» ed elegante dal sapore deciso che lentamente rivela le sue note morbide, perfetto per un secondo a base di carne rossa o grigliata. Un altro vino biologico da abbinare alla carne è il Merlot Doc Venezia, un vino corposo e di grande personalità dal sapore equilibrato. Se il vostro pranzo di Natale è a base di pesce, invece, vi consigliamo il fascino del Lison Classico Docg che con i suoi profumi leggermente fruttati e il suo gusto vellutato scende in maniera elegante senza appesantire. Un’ottima idea per il pesce è anche il Pinot Grigio Doc Venezia, un vino biologico che piace sempre a tutti.


Dolci: bollicine che passione

C’è chi preferisce il vino liquoroso per il dessert di Natale ma con dolci come panettone e pandoro si sposano perfettamente anche le bollicine. Prosecco? Prosecco! Per brindare ancora una volta a un giorno speciale e condividere insieme alle nostre famiglie una delle tradizioni più emozionanti dell’anno.


Ricordate: quando si regala un vino, si regala un’intera esperienza che si nasconde in una bottiglia e che si svela calice dopo calice. Regalare il vino a Natale significa distinguersi e sbagliare è praticamente impossibile! Qui potete acquistare il vino più adatto alla vostra occasione, al destinatario del vostro regalo e al menu del pranzo di Natale approfittando anche della spedizione gratuita. Cin Cin!